Tricarico Vito

è nato a Palo del Colle il 04/09/48 ed è lì residente. Ha avuto esperienze lavorative in Germania, Francia ed in alcune città italiane. Attualmente vive a lavora a Palo del Colle. Il suo percorso artistico è iniziato nell’estate 2000 con la partecipazione a Poesie al balcone a Giovinazzo. Nel marzo 2011 ha pubblicato Una storia palese, libro d’esordio fra cronaca e romanzo. Nell’ottobre 2011 è risultato secondo classificato per la narrativa al concorso letterario Il lancio della penna indetto dall’Associazione Cultura Fresca. Nell’aprile 2012 ha visto inserire una sua composizione poetica nell’Antologia del Premio L’Erudita ed ha ottenuto la menzione d’onore al XIX Premio Int.le poesia e narrativa Città di Bitetto per la sez. racconto inedito. A questo ha fatto seguito la pubblicazione del romanzo Erculea Proles nel giugno 2012. Il romanzo è stato premiato al XX Premio Int.le Città di Bitetto per la narrativa edita nel maggio 2013. A giugno 2013 pubblicazione del libro Gli scout di Palo del Colle si raccontano per conto dell’associazione scout AGESCI. Finalista nella parte finale dello stesso anno al 5° Concorso poesia Il Federiciano e V Concorso poesia Tindari-Patti e vincitore del Concorso letterario Il Cavaliere con conseguente pubblicazione del libro di poesie e racconti Cavalieri e vergini guerriere. Nel marzo 2014 ha ottenuto il diploma di merito al VII Premio Nazionale Alberroandronico per la poesia e inserimento nel volume evento Primo Concorso Letterario Sergio Canuto per la poesia in vernacolo. Nel giugno stesso anno ha ottenuto attestazione di merito al concorso Echi di poesia dialettale 2014. Finalista al VI Concorso di poesia Il Federiciano e diploma di merito al Concorso Int.le poesia John Keats 2014 – Morano C. per la poesia dialettale e italiana.
 
 
 
Menzione d’onore
 
Un sonetto per Francesco                                   
 
Giovine dal ricco mantello
abbandona la casa avita
compiendo azione inaudita
per diventare fraticello.
 
Lascia vesti e mantello
la cavalcata spedita
la pancia nutrita
per diventar poverello.
 
Novello di Dio giullare
riforma la Chiesa,
pio predicatore
 
novello cantore,
con la regola attesa
porta Dio ad amare.