Passeo Filippo

Filippo Passeo, nato a Caltanissetta l’8/10/1954 e residente a Modena per i suoi 4 figli; per breve tempo docente di Lettere e dopo Perito Minerario nelle Miniere di zolfo nell’Agrigentino per quasi tre decenni - Poesia sin da adolescente - mai voluto pubblicare libricini - poiché li sentiva inconclusi: fra qualche mese uscirà il suo: Mille Poesie tra la tua gioia e il tuo dolore - mai partecipaca a concorsi, solo ora da qualche mese.
 
 
 
menzione d’onore
 
Seme rosso
 
Perchè urli la pace 
contro il sangue della guerra
se bestie ed uomini uccidono 
coinquilini e vicini ancora;
se in famiglia ci s’azzanna per bocconi di proprietà;
se etnie, ideologie e potere, 
se bisogni e possesso s’aggrumano come un cancro 
nel ventre delle genti scoppiando;
se l’oceano non spegne il sangue dei vulcani;
se l’uragano non schioda il seme nero dalla terra.
 
Perchè prima giustizia non canti
per ciò che è degli altri e dentro gli altri;
perchè non raschi i semi
che incancreniscono le valvole del cuore.
 
E mentre eserciti di carne 
tra confini di pietra si macellano,
perchè non piangi 
questo grano di opale 
posato nel nostro buio da Dio
che così splendente nel vuoto 
non s’immagina lesionato da noi.