De Riz Mirta

 
Mirta De Riz,  abita in un piccolo paese della Provincia di Belluno. Da quando è in pensione, ama dedicare il tempo  libero alla scrittura di racconti e poesie. Sono editi due suoi libri, uno di racconti e Poesie dal titolo: “Come stormodi rondini” ed. Albatros  Il Filo. L’altro libro è dedicato ai bambini ed ha per titolo: “Una pioggia di stelline”  ED.: “La Riflessione”.  Questo secondo libro ha vinto il terzo premio nazionale al Concorso: “Libera la fantasia”  2012 – Luci dell’arte di Roma.
Ha ricevuto diversi riconoscimenti a livello nazionale e internazionale, tra i quali 8 primi premi. Rimane comunque un’ operaia delle parole. Le emozioni trasmesse ad un foglio di carta curano i dolori dell’anima, rinfrescano e fanno rivivere gioie ed emozioni passate. Se ciò fa vibrare, crea pathos in altri, è buona cosa coltivarlo  in questi giorni pregni di aridità.        
Quello di veder considerate le sue poesie e i suoi racconti era il suo più grande sogno, che ora si è sta realizzando.
É uno spirito libero e di ciò è molto fiera.
Spera di trasmettere alle sue  stupende nipotine l’amore per la lettura e la scrittura.
Ha vinto il Trofeo Donna  2013 al concorso internazionale di Montegrotto Terme  e  si è classificata al secondo e terzo posto in altri concorsi a carattere nazionale. Molte poi le menzioni e gli inserimenti nelle antologie.
 
 
menzione d’onore
 
Sarà pace
 
Vigilo,
feroce, spasmodica l’attesa…
“Non suonerà, stanotte non suonerà…”
In questo spazio  stupefatto di silenzio
anche il respiro s’interroga e trema.
“Non arriverà se prego,
non arriverà se non ci sono,
arriverà miracolo, forse sorriso, forse perdono”.
E’sibilo e corre più della paura.
Se un’alba s’aprirà mite,
se un giorno sarà pace,
se uomo e vita s’abbracceranno ancora,
al mio ritorno
non dirò di quella donna sparsa sulla ghiaia,
le braccia strette al grembo per insegnare
a suo figlio a morire,
ma sigillerò la tua bocca con i baci,
ti strozzerò l’anima,
ti sospirerò Amore,
e la vita avrà profumo di Pace.